6 incontri per comprendere i Nobel

Novembre 2016 - gennaio 2017
Versione stampabile

Il premio Nobel, la prestigiosa onorificenza di valore mondiale, è consegnata annualmente a coloro che «apportano considerevoli benefici all'umanità», per le loro ricerche, scoperte ed invenzioni, per l'opera letteraria, per l'impegno in favore della pace mondiale.

Dalla sua prima assegnazione nel 1901 ad oggi il premio Nobel ha dato particolare evidenza alla ricerca scientifica e alla sua capacità di aprire nuove strade per l’innovazione e l’evoluzione dell’umanità.

In questo breve ciclo di 6 incontri l’Università di Trento si propone di offrire ai propri studenti e alla collettività un’occasione di approfondimento per comprendere il significato delle assegnazione dei Nobel 2016 e della loro portata dalla voce di chi quotidianamente, nella propria attività di ricerca e di insegnamento si rapporta con i temi dei premiati.

Un modo per vivere eventi di portata mondiale e per comprenderli un po’ di più; un modo per essere più consapevoli delle porte che si aprono verso il futuro.

Prossimo appuntamento

Martedì 24 gennaio ore 18.00

Dipartimento di Lettere e Filosofia - Aula 001

  • Premio Nobel per la MEDICINA

A Yoshinori Ohsumi
“per le sue scoperte sui meccanismi dell’autofagia, attraverso i quali le cellule riciclano le sostanze di scarto”

Relatore: prof. Alessandro Quattrone, Centro di Biologia Integrata – CIBIO, Università degli Studi di Trento.

Il programma completo

Mercoledì 16 novembre ore 18.00

Dipartimento di Lettere e Filosofia - Aula 001

  • Premio Nobel per la FISICA

A David Thouless, Duncan Haldane e Michael Kosterlitz
“per i loro studi sulle transizioni di fase topologiche e per le fasi topologiche della materia, che hanno aperto nuove opportunità nel campo dei superconduttori”.

Relatore: prof. Iacopo Carusotto, Dipartimento di Fisica - Università degli Studi di Trento e INO-CNR BEC Center 

Martedì 22 novembre ore 18.00

Dipartimento di Lettere e Filosofia - Aula 001

  • Premio Nobel per la LETTERATURA

Bob Dylan
“per aver creato nuove espressioni poetiche all'interno della grande tradizione della canzone americana”

Relatore: prof. Andrea Cossu, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Trento

Mercoledì 30 novembre ore 18.00

Dipartimento di Lettere e Filosofia - Aula 001

  • Premio Nobel per la PACE

Juan Manuel Santos
“per i suoi sforzi risoluti di mettere fine alla guerra civile che ha colpito il suo paese per più di cinquant'anni”

Relatori: dott. Piergiuseppe Parisi e dott. Manuel Galvis Martinez, Scuola di Dottorato in Studi Internazionali, Università degli Studi di Trento

Mercoledì 14 dicembre ore 18.00

Dipartimento di Lettere e Filosofia - Aula 001

  • Premio Nobel per la CHIMICA

A Jean-Pierre Sauvage, Sir J. Fraser Stoddart e Bernard L. Feringa 
“per aver progettato e prodotto le macchine molecolari”

Relatore: prof.ssa Ines Mancini, Dipartimento di Fisica, Università degli Studi di Trento

Mercoledì 18 gennaio ore 18.00

Dipartimento di Lettere e Filosofia - Aula 001

  • Premio Nobel per l’ECONOMIA

Oliver Hart e a Bengt Holmström
“per il loro contributo alla teoria dei contratti”

Relatore: prof.ssa Eleonora Broccardo, Dipartimento di Economia e Management, Università degli Studi di Trento

Martedì 24 gennaio ore 18.00

Dipartimento di Lettere e Filosofia - Aula 001

  • Premio Nobel per la MEDICINA

Yoshinori Ohsumi
“per le sue scoperte sui meccanismi dell’autofagia, attraverso i quali le cellule riciclano le sostanze di scarto”

Relatore: prof. Alessandro Quattrone, Centro di Biologia Integrata – CIBIO, Università degli Studi di Trento.