La Società Idrologica Italiana e il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica dell'Università di Trento con il Patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare organizzano

LE GIORNATE DELL'IDROLOGIA  2016.
MONITORAGGIO E GESTIONE DELLE RISORSE IDRICHE

 

Le Giornate dell'Idrologia si terranno
auditorim Dipartimento di Lettere e Filosofia
Via Tommaso Gar 14 - Trento
(a pochi passi da piazza Duomo)

 

Premi

La società Italiana di Idrologia premierà il miglior poster con € 500 e il miglior articolo con € 1000

Temi del convegno

Le Giornate si propongono di stabilire un ponte fra Ricerca Idrologica, Pubblica Amministrazione e Operatori Professionali al fine di operare sinergicamente per un corretto monitoraggio e gestione delle risorse idriche per la prevenzione e mitigazione dei rischi naturali in un contesto di cambiamenti globali. In particolare, le Giornate intendono fornire una sintesi dello stato dell’arte sulle tematiche del monitoraggio, delle pratiche per la gestione delle risorse, delle metodologie per la gestione prevenzione e mitigazione dei rischi naturali e delle strategie di adattamento ai cambiamenti climatici, con riferimento all’Italia, Europa o ad altri Paesi.

La partecipazione alle Giornate dell’Idrologia è riservata ai soci SII e a tutti coloro che si iscriveranno alla SII sul sito www.sii-ihs.it o direttamente durante le Giornate. 

Sessioni

Monitoraggio, previsione  in tempo-reale e gestione degli eventi idrologici estremi 

La pericolosità idrologica è uno dei temi fondamentali dell’idrologia moderna, sia che esso si coniughi alla difesa dalle piene che alla difesa dal franamento. Il recente sviluppo tecnologico di nuovi strumenti di misura (in loco, remoti, o “prossimi remoti” come le tecnologie supportate da droni) e informatico (in termini di velocità di calcolo, produzione e accesso dei dati e modellistica) offre nuove e, in parte, inesplorate possibilità di sviluppo in questo settore dove, per altro, il progresso teorico non ha mai smesso di essere ulteriormente affinato. In  questa sessione si attendono contributi riguardanti teoria, applicazioni recenti, attività intraprese, progetti avviati e/o in corso di avviamento, idee e concepts.  

Gestione delle acque sotterranee e problemi quali-quantitativi 

Le acque sotterranee sono un tema tanto importante quanto poco al centro dell’attenzione della comunità idrologica tradizionale. Il loro studio, all’incrocio tra varie discipline, ha portato dagli anni ‘90 dello scorso secolo a studi e sviluppi di ogni tipo, e ad ogni scala aventi oggetto, soprattutto, l’importanza delle eterogeneità degli acquiferi nel determinare le concentrazioni di inquinanti e nutrienti.  Questi studi sono ormai giunti a maturità e potrebbero avere un impatto notevole nelle pratiche di risanamento. In questa sessione si attendono contributi riguardanti studi di inquinamento, di opere di risanamento, di strumenti per il monitoraggio, di aspetti teorici con implicazioni pratiche.   

Bonifiche e irrigazioni per un'agricoltura di qualità nel clima che cambia 

L’agricoltura è il principale consumatore di acqua dolce al mondo e pertanto, il tema dell’irrigazione, è di fondamentale importanza. Il tema del risparmio idrico, nell’ambito dei cambiamenti climatici in atto, non è tuttavia l’unico da considerare; un’agricoltura di qualità richiederebbe, infatti, un’irrigazione controllata in modo ottimale.  In tale ambito, le bonifiche, i cui scopi sono di conservare e incrementare le risorse idriche superficiali per usi agricoli e di assicurare il corretto scolo delle acque, hanno delle forti interrelazioni con il mondo agricolo e possono collaborare alla riduzione dei consumi ed all’innovazione tecnologica.  Si sollecitano contributi volti all’innovazione della gestione dell’irrigazione in Italia anche prendendo spunto dalle recenti tendenze dei paesi sviluppati e di quelli in via di sviluppo.

Tavola Rotonda

La “professione dell'idrologo”, tra spin-off e società di ingegneria 

Essendo il tema dell’acqua uno dei temi centrali delle politiche ambientali e locali e l’acqua al centro della vita e dell’economia, un numero crescente di ditte, spesso fondate da Ph.D. , ha preso di recente l’avvio rinnovando il panorama tradizionale offerto dalle società di ingegneria.  A questa tavola rotonda sono chiamate a confrontarsi e  partecipare varie esperienze recenti e consolidate, attorno all’idea della promozione comune del movimento “idrologico” . La professione dell’idrologo, infatti, senza cercare un patentino formale, necessita dell’adeguato riconoscimento sia nei confronti delle amministrazioni che dell’opinione pubblica. Se ne discutono le modalità, gli aspetti, le azioni da intraprendere.   

Iscrizione

Per partecipare al Convegno basta compilare il form registration on-lin dal "link utili" nel frame di destra ed essere iscritti alla Società Italiana di Idrologia.

Le quote annuali per tipologia di soci sono le seguenti:
Socio Studente € 5,00
Socio Aderente € 10,00 (non ha diritto di voto in assemblea)
Socio Ordinario € 20,00
Socio Ordinario Istituzionale € 100,00

E' possibile aderire alla Società Italiana di Idrologia direttaemente dal sito SII. Oppure si potrà versare la quota contanti durante il Convegno a Trento.

Invio Abstract

Si richiede di sottomettere gli abstract (max 500 parole) per le sessioni orali e per i poster, precisando la preferenza.  
Gli abstract devono essere indirizzati via posta elettronica  alla  Dott. Lorena Galante (lorena.galante [at] unitn.it) con il seguente oggetto: Giornate dell'Idrologia 2016. 
Le scadenze sono: 
- Sottomissione abstract entro 16 maggio 2016 
- Conferma accettazione entro 31 maggio 2016 

Comitato Scientifico

Alberto Bellin - UNITN
Paola Allamano - POLITO E WATERVIEW
Giacomo Bertoldi - EURAC
Daniela Biondi - UNICS
Marco Borga - UNIPD
Matteo Dall’Amico - MOUNTAIN-EERING
Giuseppe Formetta - NERC
Bruno Majone - UNITN
Giuseppina Monacelli - ISPRA
Tommaso Moramarco - IRPI PG
Roberto Ranzi -UNIBS
Riccardo Rigon -UNITN
Maurizio Righetti -UNIBZ
Cristina Rulli - POLIMI
Paolo Saladin -UNIPD
Ezio Todini - UNIBO
Elena Toth -UNIBO
Antonio Ziantoni - Autorità di Bacino dell’Adige                  

 In collaborazione con:

Sponsor

Ulteriori informazioni potranno trovarsi sul sito: www.sii-ihs.it