Formalizzazioni algebriche e rappresentazioni geometriche nella ricerca "matemusicale": un'introduzione

July 15, 2016
Versione stampabile

Luogo:  Dipartimento di Matematica, via Sommarive, 14 - Povo (TN) - Aula Seminari "-1"
Ore 15:00

  • Relatore:  Moreno Andreatta ( IRCAM di Parigi)

Abstract:
In questa presentazione offrirò un panorama delle diverse applicazioni della matematica alla musica, privilegiando i problemi legati a congetture tuttora aperte in matematica, in particolare la congettura di Fuglede (o congettura spettrale) e il problema del “recupero della fase” (phase retrieval) nella teoria dell’omometria. Un’analisi degli aspetti computazionali di questi ed altri problemi teorici posti dalla musica mostra l’esistenza di un’articolazione profonda nella ricerca ‘matemusicale’ fra una formalizzazione algebrica e una rappresentazione geometrica delle strutture e processi musicali. La modellizzazione informatica, inoltre, mette in gioco strumenti sofisticati e linguaggi di programmazione originali, come nel caso del calcolo spaziale (spatial computing) utilizzato nella rappresentazione topologica degli spazi di accordi visti come complessi simpliciali. La ricerca ‘matemusicale’ solleva infine questioni filosofiche in grado di alimentare la riflessione epistemologica sul ruolo della musica nell’emergenza d’idee e nuove costruzioni in matematica.
(vedi allegato)

Referente: Augusto Visintin