Da Confucio a Mao. Continuità e Cambiamento nel Pensiero Militare cinese

Versione stampabile

28 maggio 2014
Aula 001 - Dipartimento di Lettere e Filosofia, via T. Gar, 14 - Trento

Obiettivo del convegno è cercare di rispondere ad alcune domande chiave che – alla luce della crescente influenza internazionale della Cina – assumono un significato e una rilevanza particolari: la Cina è veramente, come sostengono alcuni, “the High Church of Realpolitik”? Quali sono i capisaldi del suo pensiero militare classico e come si sono tramandati sino ad oggi? In che modo le tradizioni culturali hanno condizionato l’approccio cinese alla guerra? In che modo Mao Zedong ha ripreso/adattato/trasformato gli elementi delle tradizioni confuciana e realista cinesi combinandoli con quelli derivanti dal pensiero occidentale? Nel mondo del dopo-guerra fredda come si è modificato il pensiero strategico cinese?

 

09.00 - 10.00

Saluti e Apertura dei Lavori

  Luisa Antoniolli (Direttore della Scuola di Studi Internazionali, Università di Trento)
  Paolo Rosa (Scuola di Studi Internazionali, Università di Trento)
  Riccardo Scartezzini (Centro Studi Martino Martini – Trento)
  Tang Youjing (Consigliere Politico - Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese)

10.00 - 11.30

Il Pensiero Militare cinese Classico

  Chair: Tiziana Lippiello (Università Ca’ Foscari, Venezia)
  Il pensiero militare cinese antico - Attilio Andreini (Università Ca’ Foscari, Venezia)
  Strategia e cartografia in Cina tra passato e presente - Michele Castelnovi (Centro Studi Martino Martini, Trento)
  Culture strategiche: immagini cinesi della guerra - Paolo Rosa (Scuola di Studi Internazionali, Università di Trento)
  Discussant: Riccardo Scartezzini (Centro Studi Martino Martini, Trento)

11.30 - 12.00

Coffee break

 

12.00 - 13.30

Il Pensiero Militare cinese da Mao ai giorni nostri

  Chair: Guido Samarani (Università Ca’ Foscari, Venezia)
  Tra innovazione e continuità. L'evoluzione della dottrina militare da Mao a oggi - Simone Dossi (T.wai – Torino World Affairs Institute)
  始計 shiji: elaborare un piano o soppesare le circostanze? Pensiero militare e “grand strategy” cinese oltre la dottrina Deng - Giovanni Andornino (Università di Torino e T.wai)
  L’influenza del pensiero militare cinese sulla tradizione strategica occidentale contemporanea - Luciano Bozzo (Università di Firenze)
  Discussant: Paolo Foradori (Scuola di Studi Internazionali, Università di Trento)
14.00 Conclusione dei lavori