Patrimoni collettivi e spazi identitari: le nuove risorse dello sviluppo locale. Quali strategie degli assetti fondiari colletti

XXII Riunione scientifica

17 - 18 novembre 2016
Versione stampabile

Luogo: Sala Conferenze del Dipartimento di Economia e Management, via Rosmini, 44 - Trento

Con la convocazione della XXII Riunione scientifica, il Centro Studi e Documentazione sui Demani civici e le Proprietà collettive si pone l’obiettivo di costituire una ulteriore occasione di incontro fra studiosi, amministratori, testimoni ad alto livello per approfondire i delicati problemi dell’ordinamento, della tutela e della gestione degli assetti fondiari collettivi.

Giovandosi della collaborazione interdisciplinare, la Riunione si pone, infatti, come sede di confronto e di dibattito ed, altresì, di approfondimento culturale per quanti identificano negli assetti fondiari collettivi un diverso modo di possedere (in contrasto con il forte pregiudizio ideologico contro la proprietà collettiva) ed un diverso modo di gestire (in contrasto con l’opinione ampiamente diffusa secondo la quale la proprietà collettiva è fonte di inefficienza).

Programma

Giovedì 17 Novembre - I SESSIONE

15.30 Indirizzi di saluto delle autorità
Presiede i lavori il prof. Paolo Grossi, presidente della Corte costituzionale della Repubblica Italiana, Roma.
A - Relazioni
15.45 1^ relazione sul tema: Le impronte del passato: tutela e valorizzazione del patrimonio collettivo, di Enrico Fontanari, professore di progettazione urbanistica e del paesaggio nell’Università Iuav di Venezia.
17.00 2^ relazione sul tema: Tutela e valorizzazione del patrimonio collettivo. L’esperienza del Buen Vivir in Ecuador: un nuovo paradigma di sviluppo o solo retorica politica?, di Salvatore Monni, professore di Economia dello sviluppo nel Dipartimento di Economia dell’Università degli studi di Roma Tre.
B - Voci dagli assetti fondiari collettivi
18.00 La ricostituzione delle Regole nella zona dell’Alpago (Provincia di Belluno) e l’Associazione di sette Regole neoricostituite in una Comunanza, di Carlos Zanon, presidente della Regola del Monte Salatis, a Chies d’Alpago.
18.20 La costante resistenziale della Comunanza agraria dell’Appennino Gualdese per la tutela del proprio demanio civico, di Nadia Monacelli, presidente della Comunanza agraria dell’Appennino Gualdese.
18.40 La Vicinia Granda di Ville del Monte nel comune di Tenno (Trentino): la storia, il domani, di Osvaldo Dongilli, caposoldo.

Venerdì, 18 Novembre - II SESSIONE

Presiede i lavori il prof. Amedeo Postiglione, presidente International Court of the Environment Foundation, Roma.

9.30 3^ relazione sul tema: La costruzione storica del patrimonio collettivo locale: strategie di identificazione e pratiche di attivazione delle risorse, di Vittorio Tigrino, professore di Storia moderna nel Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università del Piemonte Orientale di Vercelli.
10.15 Comunicazioni e interventi
11.00 4^ relazione sul tema: Proprietà collettive e patrimonio nella tradizione giuridica occidentale, di Christian Zendri, professore di Storia del diritto medievale e moderno nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Trento.
11.45 5^ relazione sul tema: La conciliazione in materia di usi civici. Competenze e procedure tra legislazione e giurisprudenza, di Raffaele Volante, professore di Storia del diritto medievale e moderno presso l’Università degli Studi di Padova.
12.30 Comunicazioni e interventi
13.00 Sospensione dei lavori

Venerdì, 18 Novembre - III SESSIONE

Presiede i lavori il prof. Carlo Alberto Graziani, professore di Istituzioni di diritto privato nell’Università degli studi di Siena.

14.30 Proiezione del documentario Tra Terra e Acqua: il Consorzio degli Uomini di Massenzatica
15.00

Presentazione del libro Gemeinschaftlicher Besitz: Geschichte und Gegenwart der Bürgerlichen Nutzungsrechte in Südtirol und im Trentino - Usi civici e beni collettivi nelle Province di Trento e di Bolzano.

Apre i lavori il dott. Josef Noggler, Assessore della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige.

A discuterne, insieme al curatore dott. Josef Nössing saranno:

  • il prof. Geremia Gios, dell’Università degli Studi di Trento;
  • il prof. Andrea Leonardi, dell’Università degli Studi di Trento;
  • la dott.ssa Lia Niederjaufner, della Provincia Autonoma di Bolzano;
  • il dott. Siegfried Rinner, direttore del Südtiroler Bauernbund di Bolzano

Conclude i lavori il prof. Paolo Grossi, Presidente della Corte Costituzionale della Repubblica Italiana.

17.30 Interventi conclusivi e chiusura dei lavori

Per informazioni:
Centro Studi e Documentazione sui Demani civici e le Proprietà collettive
Università degli Studi di Trento
via Prati, 2 - 38122 Trento
tel. 0461 283497 oppure 0461 282235
fax 0461 283496 oppure 0461 282222
usicivici [at] unitn.it
www.usicivici.unitn.it