Cattedra di accoglienza del Collège de France all’Università di Trento

26-27 febbraio 2018
Versione stampabile
  • Prof. Alain Supiot, titolare della cattedra « État social et mondialisation: analyse juridique des solidarités » presso il Collège de France

Titolo delle conferenze:

26 febbraio 2018

ore 14.30
Sala conferenze, Facoltà di Giurisprudenza, via Verdi 53, Trento

***Archivio video***

 

  • Le basi dogmatiche della democrazia

Le società umane non sono riducibili a delle greggi e le comunità politiche a una "convivenza".
Gli uomini non possono accedere alla ragione senza la società, e non possono creare una società senza sottomettersi a un riferimento comune, vale a dire, senza obbedire ad una logica del divieto che consente loro di scambiare parole anziché colpi.
Riprendere la questione della democrazia a questo livello di base permette di capire cosa la accomuna e cosa la distingue da altre forme di organizzazione politica.
Ciò che la accomuna, è la necessità di un riferimento comune e la logica del divieto. Ciò che la distingue, è il modo di porre questi divieti.

27 febbraio 2018

ore 14.30
Sala conferenze, Facoltà di Giurisprudenza, via Verdi 53, Trento

***Archivio video***

 

  • La rifeudalizzazione del Diritto

Il declino del governo delle leggi si accompagna ad una rinascita della struttura legale feudale. Dal momento che la loro sicurezza non è garantita da una legge che si applica ugualmente a tutti, gli uomini non hanno altra scelta se non cercare questa garanzia nei legami di alleanza che intrecciano tra loro. L'alleanza permette di ottenere una protezione più potente, mentre garantire questa protezione permette di ottenere il sostegno di soggetti meno potenti.

Alain Supiot è Professore al Collège de France, titolare della cattedra « Stato sociale e mondializzazione: analisi giuridica delle solidarietà ».
Presiede il Comitato strategico dell’ Istituto di studi avanzati di Nantes, che ha creato nel 2008 e diretto fino al 2013. 
Nel corso della sua carriera, è stato professore di diritto all’ Università di Poitier poi di Nantes e ricercatore invitato (fellow) presso diverse istituzioni straniere, tra cui l’ Institute of Industrial Relations di Berkely, l’ Istituto Universitario Europeo di Firenze ed il Wissenschaftskolleg zu Berlin.
È membro corrispondente della British Academy e dottore honoris causa dell’ Università Lovanio  e di Salonicco. 
Nel 2017 è stato nominato dall’ Organizzazione Internazionale del Lavoro membro della Commissione globale sul Futuro del Lavoro. 
Collocati al crocevia tra diritto, antropologia e filosofia, i suoi lavori si sono principalmente concentrati su due campi complementari: il diritto del lavoro e della sicurezza sociale e la teoria del diritto.

Responsabile scientifico
Prof. Giuseppe Nesi, Preside di Facoltà

Contatti
Facoltà di Giurisprudenza
via Verdi, 53, Trento
+39 0461 281818