La nuova stagione degli assetti fondiari collettivi nella condizione neo-moderna

Una panoramica europea su “Un altro modo di possedere”

15 - 16 novembre 2018
Versione stampabile

XXIV Riunione Scientifica del Centro Studi e Documentazione sui Demani civici e le Proprietà collettive

Luogo: Sala Conferenze “Alberto Silvestri” - Palazzo di Economia,  via Rosmini, 44 - Trento

 

Con la convocazione della XXIV Riunione scientifica, il Centro Studi e Documentazione sui Demani civici e le Proprietà collettive si pone l’obiettivo di costituire una ulteriore occasione di incontro fra studiosi, amministratori, testimoni ad alto livello per approfondire i delicati problemi dell’ordinamento, della tutela e della gestione degli assetti fondiari collettivi.

Giovandosi della collaborazione interdisciplinare, la Riunione si pone, infatti, come sede di confronto e di dibattito ed, altresì, di approfondimento culturale per quanti identificano negli assetti fondiari collettivi un diverso modo di possedere (in contrasto con il forte pregiudizio ideologico contro la proprietà collettiva) ed un diverso modo di gestire (in contrasto con l’opinione ampiamente diffusa secondo la quale la proprietà collettiva è fonte di inefficienza).

PROGRAMMA

Giovedì, 15 novembre 2018 - I SESSIONE

Presiede i lavori il prof. Paolo Grossi, presidente emerito della Corte Costituzionale della Repubblica Italiana, Roma.

15.30 Indirizzi di saluto delle Autorità.

16.00 Ricordo del prof. Giovanni Galloni, di Stefano Masini, Università di Roma Tor Vergata.

16.30 1^ relazione sul tema: Les biens communs: faire ensemble plutôt que posséder seul, di François Ost, Université Saint-Louis, Bruxelles (B).

17.30 2^ relazione sul tema: Beni comuni e diritti d’uso nelle terre ticinesi: traiettorie storiche, tra conflitti e pratiche di regolazione, di Luigi Lorenzetti, Università della Svizzera Italiana, Mendrisio (CH).

18.00 Le proprietà collettive come custodi di valori culturali - Il progetto «terra comune» quale metodo per stimolarne una gestione al passo con i tempi, di Alessio Telloni, Università Agraria di Manziana, Roma.

18.15 Come si traduce la normativa di settore nella gestione quotidiana delle proprietà collettive del Lazio - esempi concreti, di Luigi Artebani, Università Agraria di Allumiere,
Roma.

18.30 Il dominio collettivo di Rover-Carbonare, da Maso e Colmello della Magnifica Comunità di Fiemme al riconoscimento da parte della Repubblica Italiana con la legge 168/2017, di Robert
Brugger, ASUC di Rover Carbonare, Trento.

18.45 Le proprietà collettive e il calo demografico degli aventi diritto. Una riflessione, di Alberto Reggiani, Partecipanza di Nonantola, Modena.

19.00 Sospensione dei lavori.

Venerdì, 16 novembre 2018 - II SESSIONE

Presiede i lavori il prof. Vincenzo Ferrari, dell’Università di Milano; Scientific director at the International Institute for the Sociology of Law, Oñati (E).

9.30 3^ relazione sul tema: “Pluralismo legale e sostenibilità”. Il caso dei beni comuni della Gran Bretagna, di Margherita Pieraccini, University of Bristol (GB).

10.00 4^ relazione sul tema: Montagne contese, montagne condivise nella montagna basca: tra comunales e Monti di utilità pubblica, di Anna Maria Stagno, Universidad del País Vasco, Vitoria-Gasteiz (E).

10.45 5^ relazione sul tema: Agrargemeinschaften in Kärnten / Associazioni agrarie in Carinzia - Dalle difficoltà dopo la prima guerra mondiale alla legislazione vigente, di Friedrich Walter Merlin, Kärntner Landesregierung Agrarbehörde Kärntner, Villach (A).

11.15 6^ relazione sul tema: Understanding Norwegian Commons, di Erling Berge, Norwegian University of Life Sciences (N).

13.00 Sospensione dei lavori.

Venerdì, 16 novembre 2018 - III SESSIONE

Presiede i lavori il dott. Aldo Carosi, vicepresidente della Corte Costituzionale della Repubblica Italiana, Roma.

14.30 Proiezione

15.00 7^ relazione sul tema: I beni collettivi e gli usi civici nella montagna italiana di fronte alle trasformazioni economiche e sociali del ‘900: una risorsa o un relitto del passato?, di Luca Mocarelli, Università di Milano Bicocca.

15.30 Comunicazioni e interventi.

17.00 Interventi conclusivi e chiusura dei lavori.

 

Maggiori info sul sito del Centro Studi e Documentazione sui Demani civici e le Proprietà collettive