Conferenza / Incontro

Focus sulla crisi ucraina

8 marzo 2022
Orario di inizio 
18:00
Collegio Clesio - Via Santa Margherita 13, Trento
Sala Seminari
Organizzato da: 
Allievi/e del Collegio Clesio
Destinatari: 
Comunità studentesca UniTrento
Partecipazione: 
Ingresso libero con prenotazione
Scadenza prenotazioni: 
7 marzo 2022, 12:00
Contatti: 
collegioclesio@unitn.it -

Il seminario si prefigge di offrire una prospettiva multidisciplinare sull'invasione russa dell'Ucraina. Partendo dalle questioni legate alle minoranze ucraine prima e dopo Euromaidan, i relatori tratteranno alcuni aspetti del diritto e della sicurezza internazionali, il ruolo della NATO e dell'Unione europea, la narrazione russa, e i più recenti sviluppi. 

Saluti introduttivi:

  • Paolo Carta, Direttore del Collegio Clesio

Relatori:

  • Ginevra Fontana, alumna e ricercatrice indipendente
  • Sergiu Constantin, ricercatore senior a EURAC

Ginevra Fontana è ricercatrice indipendente nell'ambito della difesa e sicurezza, con particolare interesse per i diritti delle minoranze, il terrorismo e l'antiterrorismo, le nuove tecnologie e le pratiche militari. È alumna del Collegio Clesio, ha conseguito una laurea in studi internazionali all'Università di Trento e il master in International Security Studies della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa e dell'Università di Trento. È stata assistente di progetto del "Dibattito sulla difesa e sicurezza sistemica " al Centro di alti studi per la Difesa fino alla sua conclusione, nel gennaio 2022.

Sergiu Constantin è ricercatore senior all'Istituto sui diritti delle minoranze di Eurac Research. Ha una laurea in giurisprudenza conferitagli dall'Università di Bucarest (Romania) e un Master in Studi europei dell'Università di Graz (Austria). La sua attività di ricerca si concentra sulla governance della diversità e in particolare sui diritti linguistici, la partecipazione politica e gli accordi di autonomia territoriale/culturale in Europa e in altre aree geografiche. La sua più recente attività di consulenza ha riguardato i progetti avviati dal Consiglio d'Europa e dall'Alto commissariato dell'OSCE sulle minoranze nazionali in Ucraina e Repubblica di Moldova.