Allestimento e organizzazione eventi collaterali a cura di Sara Favargiotti e Mark Sonego
Dipartimento di Ingegneria, Civile, Ambientale e Meccanica, Università degli Studi di Trento.

Con il Patrocinio di: Università IUAV di Venezia; Ordine degli Architetti di Trento.

In collaborazione con: Soprintendenza per i beni culturali, Ufficio Beni Archeologici, Provincia Autonoma di Trento; XYdigitale.

Sede: Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas, Piazza Cesare Battisti

MOSTRA

A cura di Sara Marini e Giovanni Corbellini

La mostra “Teorie Disegnate / Drawn Theories” raccoglie un paesaggio internazionale di autori che esprimono la propria posizione sul riciclo in architettura attraverso il disegno. Il progetto è organizzato nell’ambito della ricerca nazionale Re-cycle Italy. Nuovi cicli di vita per architetture e infrastrutture della città e del paesaggio e intende affrontare il potenziale di elaborazione concettuale legato al disegno, alla sua capacità di osservare la realtà e cogliere visioni progettuali latenti. Agli autori invitati, la cui ricerca sviluppa il disegno come una forma di scrittura, è stato chiesto di partecipare alla riflessione in corso sui nuovi cicli che interessano la continua produzione dell’esistente, il grande archivio della storia, le occasioni e i tradimenti della loro manipolazione. Drawn Theories / Teorie disegnate insiste quindi anche sul problema della grafia, del segno e del ruolo dell’autore in architettura. Sono esposte opere di Eduardo Arroyo, Aldo Aymonino, Carmelo Baglivo, Piotr Barbarewicz, Baukuh, Rosario Giovanni Brancolino, Pablo Castro (Obra Architects), Fabio Alessandro Fusco, Wes Jones, Jimenez Lai, David Mangin, Luca Merlini, Riccardo Miotto, Hrvoje Njiric, Peanutz Architekten, Matteo Pericoli, Franco Purini, François Roche, Beniamino Servino, Federico Soriano, Tam Associati + Marta Gerardi, Klaus (Klaustoon), Yellow Office. L’esposizione presenta una selezione dei “termini illustrati” inclusi nel dizionario multidisciplinare Recycled Theory (https://www.quodlibet.it/libro/9788874628940) e li raccoglie assieme a parole d’autore per esplorare il concetto di “riciclo” nelle culture del progetto e nelle teorie di cui si alimentano.

EVENTI COLLATERALI

A cura di Sara Favargiotti e Mark Sonego

Un mese di esposizione, un evento alla settimana per discutere su re-cyle, teoria, rappresentazione e progetto nella cultura architettonica contemporanea. Le opere esposte verranno accompagnate da tre giornate di eventi aperti al pubblico che affronteranno i temi della realtà e dell’immaginario, della rappresentazione e dell’assenza, delle rovine e dell’attesa nel progetto contemporaneo. Tre giornate di incontri e dibattiti come occasioni per ragionare sulle condizioni dell'architettura contemporanea, con una riflessione specifica sul territorio locale.

La partecipazione a ciascun evento darà diritto all’attribuzione di 2 crediti formativi per gli iscritti all’Ordine degli architetti.

Programma

13 Giugno 

ore 17.30 INAUGURAZIONE mostra ed eventi collaterali con Sara Favargiotti, Franco Nicolis, Mark Sonego

ore 18.00 REALTÀ/IMMAGINARIO 

Seminario con Piotr Barbarewicz, Alberto Bertagna, Renato Bocchi, Giovanni Corbellini, Sara Favargiotti, Simone Gobbo (Demogo), Sara Marini, Riccardo Miotto, Franco Nicolis, Mosè Ricci, Jeannette Sordi.

20 Giugno

ore 17.30 RAPPRESENTAZIONE/ASSENZE 

Conferenza con Carmelo Baglivo, Roberto de Rubertis, Sara Favargiotti, Davide Tommaso Ferrando, Giovanna A. Massari, Franco Purini, Mosè Ricci, Mark Sonego, Marco Tubino. 

05 Luglio

ore 17.30 ROVINE/ATTESE

Conversazioni con Alessandro Bonizzoni e Veronica Caprino (Fosbury Architecture), Raffaele Cetto, Sara Favargiotti, Andrea Masu (Alterazioni Video). Finissage con presentazione del libro “Incompiuto: la nascita di uno stile”.