Il paesaggio sonoro nella progettazione della città e degli edifici

A causa della pandemia legata al Covid-19 e alle incertezze sul prossimo futuro, l'evento è annullato e posposto a primavera 2021, in data ancora da definire.

Versione stampabile

Come proteggere le nostre città dal rumore? Possiamo guardare al suono come risorsa progettuale? Cosa distingue l’uno dall’altro?

Luogo: Palazzo di Sociologia, via Verdi 26 (Trento) – aula Kessler 

Il convegno nasce per promuovere una sensibilizzazione nei confronti dell’importanza del suono nell’ambiente costruito e nell’integrazione delle attività antropiche con il paesaggio naturale, in particolare con quello alpino. L’obbiettivo è quello di porre l’attenzione su come le autorità governative, i pianificatori e i progettisti possono operare al fine di ridurre gli impatti negativi e favorire gli impatti positivi che il suono può offrire per la salute e il benessere degli abitanti.

Nella prima parte della giornata l’evento si articolerà mediante una serie di interventi che introdurranno il concetto di paesaggio sonoro sia a livello urbano (outdoor soundscape) che nell’ambiente costruito (indoor soundscape), le metodologie e gli strumenti applicabili in fase di pianificazione e di progettazione, con riferimento al recente quadro normativo (ISO 12913) e alla ricerca scientifica nei diversi ambiti coinvolti. Nella seconda metà della giornata saranno organizzate delle passeggiate sonore (soundwalks) nella città di Trento, con l’obbiettivo di invitare i partecipanti a porre attenzione al contesto acustico in cui sono quotidianamente immersi, ai suoi rumori e suoni, alle sorgenti sonore che li generano, al contesto in cui sono percepiti e a come questo risulti in una particolare risposta percettiva.

Il convegno è organizzato dall’Università di Trento – Dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale e Meccanica. L’evento è gratuito e si rivolge ai cittadini, alla comunità universitaria, agli amministratori, ai progettisti e pianificatori. La giornata è inclusa tra gli eventi dell’International Year of Sound (IYS -https://sound2020.org/) promosso dalla Commissione Internazionale di Acustica (ICA).

Responsabile scientifico: prof. Rossano Albatici - Università di Trento

Responsabile organizzativo: ing. Simone Torresin - Università di Trento ed Eurac Research

PROGRAMMA PRELIMINARE

  • 8.30 – 9.00 Registrazione partecipanti
     
  • 9.00 - 9.10  Apertura dei lavori
    Rossano Albatici, professore al Dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale e Meccanica (DICAM) - Università di Trento
     
  • 9.10 - 9.50  Soundscape – definizioni, raccolta dati ed analisi
    Francesco Aletta, Research Associate all´Institute for Environmental Design and Engineering, The Bartlett - University College London
     
  • 9.50 - 10.30  Indoor soundscape: lo stato della ricerca
    Simone Torresin, dottorando al Dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale e Meccanica (DICAM) - Università di Trento in collaborazione con Eurac Research, Istituto per le Energie Rinnovabili
     
  • 10.30 - 10.50  Coffee break
     
  • 10.50 - 11.30  Raccolta dati e analisi acustiche del paesaggio sonoro in aree alpine
    Christian Tibone, Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Valle d’Aosta (ARPA VdA)
     
  • 11.30 - 12.10  Trento Soundscape
    Mauro Graziani, docente di informatica musicale - Conservatorio F.A. Bonporti di Trento
     
  • 12.10 - 12.50  Hush City: pianificare e progettare aree di quiete in città
    Antonella Radicchi, ricercatrice e HEAD-Genuit Foundation Fellow, Institute of City and Regional Planning - TU Berlin
     
  • 12.50 - 13.00  Conclusione prima sessione
     
  • 13.00 - 14.00  Pausa pranzo libera
     
  • 14.00 – 14.30  Introduzione operativa alla soundwalk: Hush City app (Antonella Radicchi) e ISO/TS 12913-2:2018 (Francesco Aletta).
     
  • 14.30 – 16.00  Soundwalks nella città di Trento
     
  • 16.00 – 16.30  Tavola rotonda

La registrazione è obbligatoria e sarà disponibile online a breve.

Evento accreditato dal Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Trento con 3 CFP e dall'Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Trento con 4 CFP.
Evento riconosciuto come corso di aggiornamento per tecnici competenti in acustica ai sensi del Dlgs 42/2017.
Evento in fase di accreditamento all'ordine professionale degli Ingegneri.

BIOGRAFIE

Rossano Albatici, ingegnere civile e dottore di ricerca in “Ingegneria per il recupero edilizio e l’innovazione tecnologica”, è Professore Ordinario di Architettura Tecnica presso l’Università degli Studi di Trento. Le sue ricerche sono prevalentemente incentrate sulle problematiche relative al comfort nello spazio confinato, alla progettazione bioclimatica per l’utilizzo di sistemi solari passivi ai fini del riscaldamento e del raffrescamento degli ambienti interni anche con l’ausilio di sistemi di building automation, alla valutazione dell'impronta ambientale degli edifici in termini di analisi del ciclo di vita e di sostenibilità del progetto per il riuso e riciclo dei componenti, allo sviluppo di sistemi di rating per la valutazione dell’edilizia sostenibile. Partecipa attivamente a progetti di ricerca nazionali e internazionali (fra i quali H2020, Leonardo da Vinci Programme, Cost Action, Interreg Alpine Space).  E’ relatore a numerosi corsi di formazione e aggiornamento organizzati da ordini professionali ed enti pubblici e privati sulle tematiche della sostenibilità energetico ambientale nel settore delle costruzioni. È autore di oltre 130 pubblicazioni fra monografie, articoli su riviste scientifiche, atti di convegno.

Francesco Aletta è architetto e dottore di ricerca in Rappresentazione, Tutela e Sicurezza dell’Ambiente e delle Strutture e Governo del Territorio presso l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”.  Dopo aver lavorato per anni come architetto, nel corso dei suoi studi dottorali acquisisce sempre più un interesse nei confronti delle tematiche relative al soundscape negli spazi pubblici. Nel 2013 è Research Associate al gruppo di acustica della Scuola di Architettura dell’Università di Sheffield e nel 2016 è post-doctoral researcher presso il WAVES Group, Department of Information Technology all’Università di Ghent. Dal 2018 è Research Associate presso UCL IEDE a Londra, dove lavora con il prof. Jian Kang sul progetto ERC Advanced Grant “Soundscape Indices”.

Mauro Graziani (www.maurograziani.org) opera nell'area della musica elettronica dagli anni '70. Dal 1976 al 1989 ha lavorato presso il Centro di Sonologia Computazionale dell'Università di Padova come compositore e ricercatore. Nel corso degli anni ha composto più di 30 opere di musica elettroacustica, ambientale e multimediale, sia acusmatica che live, che sono state eseguite e radio-diffuse in Italia e all'estero, ottenendo alcuni riconoscimenti internazionali e commissioni da parte del LIMB-Biennale di Venezia e dalla RAI. In qualità di esecutore tecnico all'elaboratore ha collaborato con Clementi, Donatoni, Chadabe e Luigi Nono. Ha pubblicato articoli su varie riviste del settore e tenuto conferenze in varie sedi. A partire dal 2000 ha insegnato presso i conservatori di Verona e Trento. Dal 2007 è docente di informatica musicale presso il Conservatorio F.A. Bonporti di Trento.

Antonella Radicchi (antonellaradicchi.it) è architetto e dottore di ricerca in progettazione urbanistica e territoriale, con studi dottorali condotti al MIT di Boston (USA) e all’Università di Firenze (IT).  Attualmente lavora come ricercatrice e HEAD-Genuit Foundation Fellow presso l’Istituto di studi urbani e regionali dell’Università Tecnica di Berlino. È ideatrice e curatrice di Hush City, una citizen science app per la mappatura di aree di quiete in città, oggi usata in tutto il mondo, insignita di due riconoscimenti internazionali e selezionata dal World Economic Forum tra i quattro progetti intelligenti per la sostenibilità acustico ambientale.

Christian Tibone è Perito industriale capotecnico con specializzazione in informatica e Tecnico di Igiene Ambientale. Dal 1997 lavora presso l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Valle d’Aosta (ARPA VdA) dove si è occupato da subito di rilievi fonometrici, analisi dei dati e stesura di relazioni tecniche e articoli scientifici inerenti all’acustica ambientale. È attualmente iscritto all’elenco nazionale dei Tecnici competenti in acustica.

Simone Torresin è ingegnere edile e tecnico competente in acustica ambientale, dottorando all’Università di Trento presso il Dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale e Meccanica in collaborazione con Eurac Research, Istituto per le Energie Rinnovabili e University College London, Institute for Environmental Design and Engineering. Ha lavorato come consulente acustico e come tecnico edile. I suoi ambiti di ricerca riguardano la qualità ambientale interna (IEQ), con particolare riguardo alla caratterizzazione percettiva del comfort acustico (indoor soundscape).

IN COLLABORAZIONE CON