Workshop neuroni artificiali e biologici: etica e diritto

3-4 dicembre 2020
Versione stampabile

Data: 3-4 dicembre 2020
Luogo: evento online 

Gli obiettivi del workshop

Nel progetto ERC-AdG Backup si svolgono attività che mirano a realizzare strutture ibride tra circuiti elettronici e colture neurali per realizzare una piattaforma innovativa per l’intelligenza artificiale.
Ci siamo allora posti il problema delle implicazioni etiche, giuridiche e filosofiche delle ricerche nel settore dell’intelligenza artificiale, della robotica e delle biotecnologie applicate. Assieme al progetto BioDiritto della Facoltà di Giurisprudenza di Trento e al Centro per l’informazione e la comunicazione tecnologica della Fondazione Bruno Kessler di Trento, vogliamo organizzare un momento di riflessione su questi temi.

Obiettivo del workshop è cominciare una discussione interdisciplinare per creare una comunità all’interno della quale definire percorsi di collaborazione e ricerca futura.

Format

Il workshop, ad invito, si terrà online.

Chi fosse interessato a partecipare come uditore è pregato di contattare chiara.rindone [at] unitn.it (subject: Ws%20Etica%20e%20Diritto) (Chiara Rindone)

Ci saranno talk e tavole rotonde. Un gruppo interdisciplinare di studenti di dottorato riassumerà gli spunti emersi dalla discussione in un documento di lavoro che verrà condiviso tra i partecipanti per raccogliere commenti in vista di una pubblicazione degli atti.

AGENDA

3 Dicembre

Incontro tra artificiale/naturale: potenzialità e limiti (chair Lorenzo Pavesi)

14.00 Saluti istituzionali, Paolo Collini e Francesco Profumo

14.15 Naturale, artificiale e virtuale: il fenomeno complesso della vita, Lucia Galvagni

14.30 Tra silicio e carbonio: le macchine saranno sempre stupide?, Salvatore Amato

14.45 Macchine e motivi. Breve riflessione filosofica sulla sfera motivazionale dell’IA, Carlo Brentari

15.00 Opacità epistemiche e sfide etico-legali: perlustrazioni nella terra di nessuno fra intelligenze naturali e artificiali, Gilberto Corbellini

15.15 L’etica del potenziamento artificiale, Sarah Songhorian

15.30 Artificiale e naturale. Potenzialità e limiti degli attori religiosi, Marco Ventura

15.45 Quale formazione può consentire al ricercatore che si occupa di neuroni artificiali e biologici (ovvero di intelligenza artificiale, di robotica e di biotecnologie) di “governare” le “implicazioni” etiche, giuridiche e filosofiche del proprio lavoro?, Giovanni Pascuzzi

16.00 Incontro artificiale/naturale dalla prospettiva delle scienze sociali, Giuseppe Veltri

16.15 Reti biologiche, organoidi e strutture complesse: limiti e potenzialità, Alessandro Quattrone

16.30 DISCUSSION TIME: Incontro tra artificiale/naturale: potenzialità e limiti, chair Carlo Casonato

4 Dicembre

Intelligenza artificiale: potenzialità e limiti (chair Lorenzo Pavesi)

 

9.00 AI, processi cognitivi e etica, Oliviero Stock

9.15 Quando l'IA sbaglia: come far convivere IA e persone, Stefano Quintarelli

9.30 Analisi, memoria e predizione nelle decisioni (giuridiche), Amedeo Santosuosso

9.45 Che cosa ci spaventa nell’intelligenza artificiale?, Paolo Costa

10.00 Statuto etico-giuridico sull'AI, Francesco Corea

10.15 Brevetti e intelligenza artificiale, Guido Noto La Diega

10.30 Asking ‘why?’ and responding ‘because…’: Explainability as a core issue (not just) in AI ethics, Boris Raehme

10.45 Embrioni, Organoidi e Robot: Soggetti giuridici?, Federico Pizzetti

Il progetto BACKUP

Il nome stesso del progetto “BACKUP” indica l’obiettivo che esso si prefigge: realizzare una rete neuromorfica ibrida in grado di sostituirsi ad alcune funzioni cognitive del cervello.
Il primo passo è quello di effettuare esperimenti in vitro dove attraverso tecniche di optogenetica si interfacceranno circuiti neurali fotonici, cioè artificiali, e tessuti neuronali biologici. In questo modo si realizzeranno reti neurali artificiali dove le varie piattaforme (fotoniche, elettroniche e biologiche) verranno integrate e fatte lavorare insieme.

Questo progetto ha un contenuto altamente interdisciplinare e vede coinvolti ricercatori di vari dipartimenti dell’Università di Trento.

Organizzazione e contatti

Responsabili scientifici
Carlo Casonato, Lorenzo Pavesi, Paolo Traverso

Segreteria organizzativa 
chiara.rindone [at] unitn.it (Chiara Rindone)
tel. +39 0461 283172

a cura dello Staff per la Comunicazione - Polo di Collina

Organizzato da