Convegno

Riparazione e giustizia riparativa nel sistema penale

Teorie, prassi e nuove prospettive
20 settembre 2024
21 settembre 2024
Orario di inizio 
09:15
Palazzo di Giurisprudenza - Via Verdi 53, Trento
Sala Conferenze Fulvio Zuelli
Destinatari: 
Tutti/e
Partecipazione: 
Ingresso libero con prenotazione
Referente: 
dott.ssa Elena Mattevi e prof.ssa Antonia Menghini
Contatti: 
Segreteria di Facoltà

Venerdì 20 settembre 2024

Ore 9.15 Saluti istituzionali
Ore 9.40 Elena Mattevi (Università di Trento) - Introduzione al convegno
Ore 10.00 Francesco Palazzo (Università degli Studi di Firenze) - Il significato di un’apertura del sistema penale alla giustizia riparativa

Ore 10.30 Prima sessione - Alle radici della giustizia riparativa

Presiede: Gabriele Fornasari (Università di Trento)

  • Umberto Curi (Università di Padova) - La pena tra vendetta e giustizia
  • Francesco Ghia (Università di Trento) - "Non un solo capello di coloro che tu udisti gridare è andato perduto...". Marginalia filosofici al rapporto danno-riparazione
  • Luciano Eusebi (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano) - Verso la fine del paradigma commutativo come criterio della prevenzione penale?
  • Marcello Bortolato (Tribunale di sorveglianza di Firenze) - Fondamenti e tecniche della giustizia riparativa: come aggiustare il passato senza infliggere dolore nel presente

Ore 12.30 Pausa pranzo

Ore 14.30 Seconda sessione - La riparazione nel sistema penale e i suoi rapporti con la disciplina organica della giustizia riparativa

Presiede: Elena Mattevi (Università di Trento)

  • Massimo Donini (Università degli Studi di Roma La Sapienza) - Delitto riparato e pena agita come categorie generali
  • Ciro Grandi (Università degli Studi di Ferrara) - Evoluzione e disciplina delle condotte riparatorie nel sistema penale
  • Roberto Bartoli (Università degli Studi di Firenze) - Innesto ed esito riparativo nella disciplina organica della giustizia riparativa

Ore 16.00 Pausa

Ore 16.30 Terza sessione - Riparazione e giustizia riparativa nel diritto penale dell'economia

Presiede: Elena Mattevi (Università di Trento)

  • Antonino Gullo (LUISS Guido Carli) - La riparazione nel diritto penale dell'economia: linee evolutive
  • Giuseppe Losappio (Università degli Studi di Bari Aldo Moro) - Diritto penale dell'economia e giustizia riparativa senza la vittima
  • Désirée Fondaroli (Università di Bologna) - Responsabilità degli enti e giustizia riparativa
  • Stefano Fiore (Università degli Studi del Molise) - Reati economici e risposte riparatorie: tra risarcimento del danno e riparazione dell’offesa

Ore 18.30 Interventi programmati:

  • Lucrezia Franceschetti (Università di Trento)
  • Roberto Bertuol (Camera Penale di Trento)

Sabato 21 settembre 2024

Ore 9.00 Quarta sessione - Riparazione, giustizia riparativa e pena

Introduce e presiede: Antonia Menghini (Università di Trento)

  • Giovannangelo De Francesco (Università di Pisa) - Non punibilità e riparazione
  • Giovanni Fiandaca (Università degli Studi di Palermo) - Pena e riparazione. Il ruolo della giustizia riparativa

Ore 10.45 Tavola rotonda - Disciplina organica della giustizia riparativa: lo stato dell'arte

Presiede: Antonia Menghini (Università di Trento)

  • Maria Elena Mastrojanni (Ufficio Legislativo, Ministero della Giustizia)
  • Giovanni Maria Pavarin (già Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Trieste)
  • Luciano Spina (Presidente del Tribunale di Trento)
  • Paola Maggio (Università degli Studi di Palermo)
  • Nicola Zilio (Foro di Trento)
  • Valeria Tramonte, Daniela Arieti (Centro di Giustizia Riparativa della Regione Autonoma Trentino Alto-Adige/Südtirol)

Ore 12.30 Conclusioni: Gian Luigi Gatta (Università degli Studi di Milano Statale)

 

Responsabilità scientifica: Antonia Menghini, Elena Mattevi (Università di Trento)

Informazioni e Registrazione

L’evento è accreditato presso l’Ordine degli Avvocati di Trento (n.6 crediti formativi per la giornata del 20.09.2024 e n.4 crediti formativi per la  giornata del 21.09.2024). Per partecipare è necessaria l'iscrizione tramite form di adesione on-line.