Un'istituzione nazionale per i diritti umani in Italia

SFIDE E PROSPETTIVE

5-6 novembre 2018
Versione stampabile

Dove: Palazzo di Giurisprudenza, via Verdi 53 (Trento) - aula B

Nonostante le numerose raccomandazioni provenienti da vari organi delle Nazioni Unite e un dibattito parlamentare quasi ventennale sul tema, il nostro Paese risulta ancora privo di un’istituzione nazionale per i diritti umani conforme ai relativi standard internazionali.
Il Convegno ha lo scopo di sensibilizzare i soggetti più direttamente coinvolti e l’opinione pubblica circa l’urgente necessità di creare un’istituzione nazionale per i diritti umani in Italia. Il Convegno mira altresì a riflettere sulle soluzioni più valide – e praticabili – perché una tale istituzione veda la luce, anche facendo il punto sui progressi compiuti nel dibattito nazionale e sulle migliori pratiche sviluppate in altri Paesi. 

Lingue: italiano e inglese. Traduzione simultanea disponibile.

PROGRAMMA

5 novembre 

14.15-14.30 Saluti introduttivi 

Fulvio Cortese (Preside della Facoltà di Giurisprudenza, Università di Trento)
 

14.30-16.00 Il ruolo internazionale delle istituzioni nazionali per i diritti umani

Presiede: Giuseppe Nesi (Professore, Università di Trento)
  • Katrien Meuwissen (Funzionaria Senior del Network europeo delle istituzioni nazionali per i diritti umani) 
  • Alan Miller (Rappresentante speciale dell’Alleanza globale delle istituzioni nazionali per i diritti umani) 

16.00-16.30 Coffee break

16.30-18.00 Modelli di istituzioni nazionali per i diritti umani in Europa

Presiede: Chiara Tea Antoniazzi (Dottoranda, Università di Trento)
  • Dick Houtzager (Commissario presso l’Istituto olandese per i diritti umani) 
  • Steven Jensen (Ricercatore senior presso l’Istituto danese per i diritti umani) 
  • Levan Meskhoradze (Team Leader del progetto UE presso il Difensore pubblico della Georgia) 

6 novembre 

9.00-10.30 Un’istituzione nazionale per i diritti umani in Italia: i punti di vista della società civile

Presiede: Filippo di Robilant (Consiglio di amministrazione dell’Agenzia europea dei diritti fondamentali) 
  • Carla Broccardo (Consigliera, Consiglio Nazionale Forense)
  • Antonio Bultrini (Professore, Università di Firenze)
  • Antonio Marchesi (Presidente, Amnesty International Italia e Professore, Università di Teramo)  
  • Barbara Terenzi (Coordinatrice, Comitato per la promozione e protezione dei diritti umani) 

10.30-11.00 Coffee break

11.00-12.30 Un’istituzione nazionale per i diritti umani in Italia: prospettive

Presiede: Pasquale De Sena (Professore, Università Cattolica di Milano)
  • Iolanda Di Stasio (Deputata, componente della Commissione affari esteri e comunitari della Camera dei Deputati) 
  • Michele Nicoletti (Professore, Università di Trento, ex deputato ed ex presidente dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa)
  • Mauro Palma (Presidente, Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale) 

12.30-13.00 Conclusioni

  • Antoine Buyse (Direttore, Istituto olandese dei diritti umani presso l’Università di Utrecht)
  • Fabrizio Petri (Presidente, Comitato interministeriale per i diritti umani)

 

Responsabili scientifici:
Prof. Giuseppe Nesi (Professore, Università di Trento)
Dott.ssa Chiara Tea Antoniazzi (Dottoranda, Università di Trento)

Co-organizzato con

Comitato Interministeriale per i Diritti Umani

Crediti immagine: Mural from the Temple of Longing  ↖Thither↗ (1922)  - Paul Klee
The Berggruen Klee Collection, 1984, Metropolitan Museum of Art