Il paesaggio viticolo tra tutela e promozione: problemi e prospettive

5 dicembre 2019
Versione stampabile

Luogo: Palazzo di Giurisprudenza, via Verdi 53 (Trento) - Sala Conferenze
Ore: 9.00-13.00

Le problematiche della tutela dell'ambiente a fronte del mutamento climatico e della pressione antropica che l'evoluzione tecnologica genera sul territorio impongono di ripensare la disciplina di diversi settori, anche apparentemente slegati tra loro (urbanistica, imprenditoria agricola, turismo, fiscalità), in un'ottica unitaria focalizzata su una triplice sostenibilità: economica (di sostentamento delle comunità residenti sui territori), ambientale (per preservare l’ecosistema esistente) e sociale (per mantenere vive tradizioni e culture locali).

In questo contesto il paesaggio si pone come oggetto di disciplina trasversale, in cui la fruibilità (economica, estetica, agraria, turistica, sociale) del territorio dipende da un corretto equilibrio tra sfruttamento e conservazione delle sue potenzialità estetiche. La regolazione delle attività incidenti sul paesaggio rappresenta, infatti, un’occasione di razionalizzazione dell'esercizio dei diritti di iniziativa economica impattanti sull'uso del territorio, finalizzata a tutelare la dimensione collettiva del bene ambientale a fronte di un progresso tecnologico che oggi permette modalità di sfruttamento (anche) agricolo del territorio impensabili in passato.
Il paesaggio vitivinicolo offre un esempio particolarmente significativo, per l’importanza in termini ambientali, economici e sociali che assume nel contesto trentino, di quella tensione tra tutela e promozione che caratterizza il tema del paesaggio più in generale.

Il convegno vuole offrire una prima occasione di confronto su questioni di grande attualità, coinvolgendo non solo studiosi appartenenti a settori disciplinari diversi, ma anche operatori del settore.

Saluti istituzionali

Relazione di apertura 

  • Il paesaggio culturale del vino: fra Mediterraneo e Alpi
    Franco Marzatico, Soprintendente per i beni culturali, Provincia autonoma di Trento. 

Prima sessione - Profili giuridici della tutela del paesaggio viticolo

Introduce e presiede: Anna Simonati, Università di Trento

  • La salvaguardia del paesaggio agricolo, tra competenze statali e regionali
    Flavio Guella, Università di Trento
     
  • Aspetti fiscali della produzione e commercializzazione del vino
    Alessandra Magliaro, Università di Trento
     
  • Il turismo del vino quale forma di valorizzazione e promozione dei territori a vocazione vinicola
    Alessio Claroni, Università di Trento
     
  • Profili di auto-regolazione nella tutela del paesaggio vitivinicolo
    Matteo Ferrari, Università di Trento

Considerazioni di sintesi

  • Mariangela Franch, Università di Trento

Ore 11.30 – 11.45 pausa caffè 

Seconda Sessione - Tavola Rotonda: Prospettive di promozione del paesaggio viticolo

Presiede: Gianluca Cepollaro, Scuola per il Governo del Territorio e del Paesaggio, Trentino School of Management

Partecipano alla tavola rotonda:

  • Alberto Giacomoni, Servizio Politiche Sviluppo Rurale, Provincia autronoma di Trento
  • Graziano Molon, Consorzio Vini del Trentino
  • Giorgio Tecilla, Dipartimento Territorio, Ambiente, Energia e Cooperazione, Provincia autonoma di Trento
  • Valentina Togn, Associazione “Movimento Turismo del Vino” Trentino Alto Adige

Coordinamento scientifico
Alessio Claroni, Matteo Ferrari, Flavio Guella, Alessandra Magliaro, Anna Simonati – Università di Trento

L'evento è gratuito ma è necessaria l'iscrizione tramite form di adesione on line, presente nel box link utili, (in alto a destra in questa pagina).