Assemblea di Ateneo

Le Declamazioni pseudo-quintilianee

Formazione e fortuna di testi per la scuola
13 maggio 2024
Orario di inizio 
11:00
Palazzo Paolo Prodi - Via Tommaso Gar 14, Trento
Aula 001
Organizzato da: 
Sandro La Barbera
Destinatari: 
Tutti/e
Partecipazione: 
Ingresso libero
Referente: 
Sandro La Barbera
Contatti: 
staff di Dipartimento Lettere e Filosofia
0461 282913 - 2729
Speaker: 
Biagio Santorelli - Università di Genova

Sotto il nome di Quintiliano ci sono state tramandate due raccolte di declamazioni: diciannove orazioni intere, note come Declamazioni maggiori, e un corpus di 145 declamazioni sviluppate solo in parte e accompagnate dalle spiegazioni di un maestro di retorica, le Declamazioni minori. Ritenute ‘quintilianee’ fin dalla tarda antichità, queste due sillogi si presentano molto diverse sia per la loro struttura complessiva, sia per numerose caratteristiche dei discorsi raccolti al loro interno. Considerando il più ampio quadro della circolazione e della conservazione dei testi declamatori antichi, ci si soffermerà in particolare su quanto possiamo ricostruire della formazione e della circolazione antica di queste sillogi, affrontando poi i principali fattori che consentono di escludere, almeno per le Maggiori, la paternità quintilianea.