Nunatak Ledro 2018 - INIZIATIVA NON ATTIVATA

Summer school

30 luglio - 3 agosto 2018
Versione stampabile

Luogo: spazi del Museo delle Palafitte del Lago di Ledro, via al Lago, 1 - Ledro (TN). Le lezioni teoriche si svolgeranno nell’aula didattica del Museo e le uscite sul campo nelle zone circostanti.

Periodo: dal 30 luglio al 3 agosto 2018

La Summer School “nunatak Ledro” arriva alla sua quarta edizione e, come negli anni precedenti, propone un corso rivolto a studenti universitari sui temi della metodologia della ricerca archeologica in ambiente alpino. Scopo principale dell’iniziativa è quello di fornire agli studenti uno spazio in cui sperimentare e mettere in pratica le conoscenze apprese in aula, contribuendo così al completamento della loro formazione.

L’edizione 2018 tratterà, con un approccio sia pratico sia teorico, la ricerca archeologica di superficie in ambiente alpino. Il survey, fase fondamentale dell’indagine territoriale, trova una sua applicazione specifica nei contesti d’alta quota, caratterizzati da scarso accumulo di sedimento, da peculiari forme di erosione e da specifici processi di alterazione. Lo scopo del corso sarà quello di apprendere e sperimentare i principi generali che devono guidare l’archeologo in questa fase della ricerca, partendo dalla raccolta delle informazioni preliminari, passando per l’ideazione di una strategia di lavoro, fino all’escursione sul campo accompagnata da rilievi e campionamenti.

Le tematiche affrontate saranno: telerilevamento e creazione di modelli predittivi per lo studio delle evidenze archeologiche; geoarcheologia e geomorfologia, con lettura e interpretazione di sedimenti e suoli alpini e analisi delle forme del paesaggio; utilizzo dei sistemi informatici GIS per la creazione di mappe archeologiche; archeologia del paesaggio; tecniche di survey in alta quota.

Numero partecipanti: 15
Iscrizioni entro il 30 giugno - si veda il Bando nell'area Download

La Summer School “nunatak Ledro” è promossa dal Museo delle Palafitte del Lago di Ledro, Sezione territoriale del MUSE, dalla Rete di Riserve delle Alpi Ledrensi e dall’Università degli Studi di Trento, Dipartimento di Lettere e Filosofia.