Interferenze. Idee e modelli dell'arte medievale tra valichi e frontiere

6 - 8 giugno
Versione stampabile

Aula 001, Palazzo Paolo Prodi, Dipartimento di Lettere e Filosofia, Via Tommaso Gar 14, Trento

Il seminario intende mettere a fuoco la complessità della geografia artistica medievale, che scaturisce spesso dalle interferenze tra modelli culturali differenti, in un dialogo fruttuoso tra sud e nord, est e ovest.
A favorire la circolazione di idee e modelli contribuirono da un lato gli itinerari compiuti dagli artisti, spesso propensi a un’esistenza girovaga, dall’altro il gusto e le istanze della committenza, o ancora gli spostamenti delle opere mobili, donate, vendute, quando non trafugate.
Non c’è dubbio che la regione alpina abbia svolto un’importantissima funzione di crocevia per pittori, orafi, scultori e architetti che, attraversando i valichi verso sud o verso nord, si muovevano veicolando nuove tendenze figurative, nuove tecniche, nuovi modelli iconografici, nuovi modelli tipologici; per questo, due sezioni del seminario sono espressamente dedicate alle Alpi. Ma ad essere indagati sono anche altri contesti geografici.

Programma

Mercoledì 6 giugno

Ore 14.30 Saluti istituzionali
Ore 15.00
  • Laura Cavazzini (Università di Trento)

Introduzione

 

TIROLO STORICO, ‘DOPPIA PERIFERIA’

Presiede e coordina: Aldo Galli (Università di Trento)

Ore 15.30
  • Andrea De Marchi (Università di Firenze)

Bruniture rotatorie. Percorsi carsici di un procedimento tecnico fra Oriente e Occidente, a partire dall’altare di Schlosstirol.

Ore 16.00
  • Irene Marcadella (Università di Firenze)

L’altare di Casteltirolo: unità delle arti e ricezione di modelli mitteleuropei nella cappella del conte del Tirolo.

Ore 16.30  Pausa
Ore 17.00 
  • Stefanie Paulmichl (Università di Trento)

Il ‘Maestro della IV campata’: storia e fortuna di un pittore itinerante del Gotico internazionale tra valichi e confini.

17.30 
  • Marcello Beato (Università di Heidelberg)

Miteinander o Nebeneinander? Linguaggi della pittura profana tirolese a cavallo fra Trecento e Quattrocento.

Ore 18.00
  • Giovanni Fara (Università Ca’ Foscari, Venezia)

Albrecht Dürer a Venezia.

18.30  Discussione

Giovedì 7 maggio

 

GUARDANDO A NORDEST

Presiede e coordina: Sonia Chiodo (Università di Firenze)

Ore 9.30
  • Fabio Coden (Università di Verona)

Le porte bronzee di San Zeno, I.

  • Tiziana Franco (Università di Verona)

Le porte bronzee di San Zeno, II.

Ore 10.30
  • Natsuko Kuwabara (Università di Firenze)

Assumptio animae e Assumptio corporis: gli affreschi di Muggia Vecchia al confine fra tradizioni orientali e occidentali.

Ore 11.00
  • Cristina Guarnieri (Università di Padova)

Le pale ribaltabili veneziane per l’ostensione delle reliquie: interferenze di un modello tipologico

Ore 11.30
  • Valentina Baradel (Università di Padova)

L’adriatico che unisce: Zanino di Pietro tra Venezia e le Marche

Ore 12.00  Discussione 
Ore 13.00  Pausa
Ore 14.30
  • Giovanni Giura (Scuola Normale, Pisa)

Al di là e al di qua dell’Appennino. Il culto della beata Michelina e del beato Galeotto Malatesta da Pesaro a Lucignano

Ore 15.00
  • Vinni Lucherini (Università Federico II, Napoli)

Trasferimenti e migrazioni di opere, artisti, popoli e re nell’Ungheria medievale: comunicazione politica e costruzione storiografica.

 

ALPI, CROCEVIA

Presiede e coordina: Giovanna Valenzano (Università di Padova) 

Ore 15.30
  • Fulvio Cervini (Università di Firenze)

Bourges nel Monferrato. Una frontiera protogotica alla fine del XII secolo

Ore 16.00
  • Guido Tigler (Università di Firenze) 

Novità sulle Madonne lignee piemontesi-aostane del tardo Duecento e sulla loro diffusione mediterranea (ancora su una questione sollevata con Fulvio Cervini nel 1997).

Ore 16.30
  • Federica Siddi (Università di Trento) 

Sculture lignee di epoca medievale in una terra di confine: il Canton Ticino

Ore 17.00  Discussione

Venerdì 8 giugno

 

‘ROTTE MEDITERRANEE’

Presiede e coordina: Alessandra Galizzi Kroegel (Università di Trento)

Ore 9.30
  • Aurora Corio (Università di Genova)

Tra romanico lucchese e gotico d’Oltralpe: culture a confronto nel portale dei Santi Giovanni e Reparata a Lucca

Ore 10.00
  • Clario Di Fabio (Università di Genova)

Sconfinare. Dinamiche della scultura e della ricezione artistica tra Pisa e Genova nell’ultimo Duecento

Ore 10.30
  • Gianluca Ameri (Università di Genova)

Sui “confini” dell’oreficeria ligure nel primo Quattrocento: il reliquario del braccio di sant’Eugenio nella concattedrale di Noli

Ore 11.00
  • Paola Vitolo (Università Federico II, Napoli)

Sicilia, crocevia di culture. Tendenze artistiche sulla costa orientale.

Ore 11.30
  • Margherita Zibordi (Università di Padova)

Interferenze esogene ed endogene nelle miniature ritagliate del Museo Correr di Venezia

Ore 12.00  Conclusione dei lavori

Responsabile scientifico:
prof.ssa Laura Cavazzini
laura.cavazzini [at] unitn.it

Segreteria organizzativa:
Tel. 0461 281777
eventi.lett [at] unitn.it