Moisa Summer School in Ancient Greek Music

Seconda edizione internazionale

29 giugno - 3 luglio 2015
Versione stampabile

Luogo: Dipartimento di Lettere e Filosofia, via Tommaso Gar 14, Trento - Aula 001 

Dopo il grande successo della precedente edizione, il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento ha deciso di ospitare la seconda Moisa Summer School in Ancient Greek Music.

Questo evento si propone di riunire per cinque giorni molti dei maggiori specialisti mondiali nel campo della musica greca antica e creare un percorso che fornisca un’introduzione ragionata e scientificamente eccellente a differenti aspetti del fenomeno della μουσική greca, con il suo incrocio di diverse discipline artistiche e molteplici dimensioni culturali. In questa scuola, agli studenti sarà fornito un quadro ampio e dettagliato delle principali problematiche scientifiche proprie degli studi musicali greci, sia in termini di teoria musicale che di performance strumentale. Inoltre, gli studenti saranno introdotti ai principali strumenti concettuali e alle risorse bibliografiche, sia italiane che internazionali, necessarie per approfondire questi studi autonomamente. 

Responsabili scientifici:

  • Prof. Fulvia de Luise (Università di Trento)
  • Prof. Giorgio Ieranò (Università di Trento)
  • Dr. Tosca Lynch (Austrian Academy of Sciences - Vienna; Università di Trento)

Programma:

29 Giugno

(Dipartimento di Lettere e Filosofia, Università di Trento)
15.00 - 18.30

  • Saluti delle autorità e introduzione alla Scuola
  • Eleonora Rocconi (Università di Pavia–Cremona)
    Music and the Muses in Greek life: private and public musical performances
  • Discussione

30 Giugno

(Dipartimento di Lettere e Filosofia, Università di Trento)
9.30 - 13.30

  • Andrew Barker (University of Birmingham)
  • ‘Aristoxenus’ and ‘Pythagoras’: two opposite approaches to Harmonics in Ancient Greece
  • Discussione

15.00 – 18.30

  • Eleonora Rocconi (Università di Pavia–Cremona)
    Choreia: Music, dance and the body 
  • Tosca Lynch (Austrian Academy of Sciences–Vienna)
    Plato and Music
  • Discussione

21.00  Evening Lecture (Spazio archeologico Sotterraneo, Piazza Battisti)

  • Pauline LeVen (University of Yale) 
    Soundings in Greek aesthetics: the case of animal music
    Presiede i lavori Giorgio Ieranò

1 Luglio

(Dipartimento di Lettere e Filosofia, Università di Trento)
9.30 - 13.30

  • Egert Pöhlmann (Universität Erlangen)
    Ancient Greek Musical Notation: from theory to practice
  • Esercizi e Discussione

15.00 - 18.30

  • Armand D’Angour (University of Oxford)
    Greek metre and rhythmics 
  • Donatella Restani (Università di Bologna–Ravenna)
    Ancient Greek music in the modern world
  • Discussione

2 Luglio

(Spazio Archeologico Sotterraneo, Piazza Battisti)
9.30 - 13.30

  • Daniela Castaldo (Università del Salento–Lecce)
    How is Iconography useful in the study of ancient Greek Music?
  • Guest Lecture – Lana Neal (University of Texas at Austin)
    The Earliest Instrument – Ritual Power and Fertility Magic of the Flute in Upper Palaeolithic Culture
  • Discussione

15.00 - 17.00

  • David Creese (University of Newcastle)
    Hearing numbers, Seeing sounds: The Monochord and the science of Harmonics 
  • Discussione

17.30 - 19.30

  • Stefan Hagel (Austrian Academy of Sciences–Vienna)
    Ancient Greek Musical Instruments: archaeology, organology and playing techniques, with live demonstrations of auloi and lyrai
  • Discussione

3 Luglio

(Dipartimento di Lettere e Filosofia, Università di Trento)
9.30 - 13.00

  • Verifica finale per attribuzione CFU e correzione seminariale