Teatro Sotterraneo

Il soldato fanfarone a teatro, a cura di Caterina Mordeglia

Dal 12 novembre 2019 al 25 marzo 2020
Versione stampabile

Luogo e date

Spazio Archeologico Sotterraneo del SAS - Piazza Cesare Battisti - Trento
dal 12 novembre 2019 al 25 marzo 2020

Prossimo appuntamento

mercoledì 4 dicembre 2019 - ore 17.30

  • Il Miles Gloriosus di Plauto
    con Caterina Mordeglia

Descrizione

La storia del teatro e dei suoi capolavori si snoda nel tempo attraverso riscritture, trasformazioni, percorsi sinuosi. Il Ciclo di incontri “Teatro ‘sotterraneo’”, at- traverso la discussione e la proposta di testi di epoche diverse da parte di docenti del Dipartimento di Lette- re e Filosofia dell’Università di Trento e di attori della Stagione teatrale del Centro Culturale Santa Chiara, intende ricordare la continuità sostanziale di molti grandi temi o meccanismi della drammaturgia che conduce dal teatro antico alla scrittura contempo- ranea. Il fascino dello spazio archeologico della Tri- dentum romana che ospita la rassegna, situato nel sottosuolo dello storico Teatro Sociale, rafforza con concreta evidenza questa continuità ‘sotterranea’ tra passato e presente.

Iperbolico, sbruffone, spropositato nell’esaltare le sue im- prese, guerresche e amorose, il soldato fanfarone diviene protagonista con molte varianti nella cultura europea. Vi entra con la commedia antica e nuova, ma la consacrazio- ne e la tipizzazione si devono all’arte del poeta latino Plau- to. Come in una parata che si snoda lungo i secoli, sfila in molteplici declinazioni nei capolavori della drammaturgia e della letteratura di tutta Europa. Il riso che suscita nello spettatore, divertito dalle sue sparate e, in fondo, dalla sua stupidità, nasconde un certo compiacimento per la im- mancabile sconfitta e per la punizione che solitamente attende il soldato, ma anche, spesso, una denuncia della vanità degli onori e del potere militare.

Programma

martedì 12 novembre 2019 - ore 17.30

Introduzione alla Rassegna

  • Prima di Falstaff
    con Masolino D’Amico e Margherita Rubino

Alla base della creazione del celebre personaggio shakespeariano, cavaliere pingue e smargiasso che compare in Enrico IV, Enrico V e Allegre comari di Windsor, poi variamente ripreso anche nella produzione operistica sette-ottocen- tesca, si collocano una serie di modelli della tradizione teatrale antica che partono dal greco Aristofane per giungere al latino Plauto.

Masolino D’Amico ha insegnato Storia del teatro all’Università di Torino ed è critico teatrale
Margherita Rubino insegna Teatro e drammaturgia dell’Antichità all’Università di Genova ed è critico teatrale

mercoledì 4 dicembre 2019 - ore 17.30

  • Il Miles Gloriosus di Plauto
    con Caterina Mordeglia

Pirgopolinice, il miles gloriosus che dà il titolo all’omonima commedia, è solo il più celebre dei soldati vanagloriosi che popolano l’opera plautina. Innamorato della bella Filocomasio, ne osteggia l’amore con Pleusicle, ma dopo inganni e colpi di scena che vedono coinvolti i servi dei due contendenti, il suo ego verrà bastonato, sonoramente e letteralmente, come da copione.

Caterina Mordeglia insegna Storia del teatro latino all’Università di Trento

mercoledì 15 gennaio 2020 - ore 17.30

  • L'illusion Comique di Pierre Corneille
    con Paolo Tamassia

In questo capolavoro del teatro barocco, scritto nel 1635,
Corneille ci offre con il personaggio burlesco di Matamore, che ostacola l’amore tra Clindor e Isabelle, una variazione sul tema del capitano smargiasso e guascone di ascendenza classica.

Paolo Tamassia insegna Letteratura francese all’Università di Trento

mercoledì 12 febbraio 2020 - ore 17.30

  • Mann ist Mann di Bertold Brecht
    con Luca Crescenzi

La trasformazione in soldato del facchino Galy Gay, prota- gonista di questa pièce scritta da Brecht nel 1926 sul tema dell’intercambiabilità dell’identità umana, passa anche at- traverso l’assunzione di caratteristiche caricaturali proprie dell’archetipo comico del miles gloriosus. Il suo vantarsi di avere ucciso migliaia di Sikhs e la minaccia di autocastra- zione non possono non richiamare alla mente le esagera- zioni guerresche e la minaccia di punizione di cui è oggetto il Pirgopolinice plautino.

Luca Crescenzi insegna Letteratura tedesca all’Università di Trento

mercoledì 11 marzo 2020 - ore 17.30

  • Er vantone di Pier Paolo Pasolini
    con Massimo Rizzante

Portata per la prima volta in scena nel 1963 con la regia di
Franco Henriquez, la traduzione in dialetto romanesco del Miles gloriosus di Plauto compiuta da Pier Paolo Pasolini costituisce una raffinata attualizzazione dell’archetipo del soldato fanfarone dal forte significato sociale.

Massimo Rizzante insegna Letterature comparate all’Università di Trento

mercoledì 25 marzo 2020 - ore 17.30

  • Dal Musical al Cinema - Dolci vizi al Foro
    con Marco Salotti

Dopo il debutto a Broadway nel 1962 con musiche e testi di Stephen Sondheim, il musical americano A Funny Think happened on the Way to the Forum, che con 964 repliche e 7 Tony Award costituisce una fortunatissima riproposta made in USA del motivo del miles gloriosus plautino, viene riproposto in chiave cinematografica nel 1966 per la regia di Richard Lester.

Marco Salotti ha insegnato Storia del cinema all’Università di Genova ed è critico cinematografico