Lunedì, 3 ottobre 2022

UniTrento esprime solidarietà nei confronti delle donne iraniane e fermo contrasto ad ogni forma di violenza

Versione stampabile

L'Università di Trento, insieme alla Rete delle Università italiane per la Pace, esprime la propria solidarietà alle studentesse di nazionalità iraniana iscritte presso gli atenei italiani e, più in generale, a tutte le donne iraniane e ai tanti giovani uomini iraniani che in questi giorni stanno coraggiosamente protestando.

L'Ateneo condanna con fermezza i fatti che stanno sconvolgendo l'Iran, dove uomini e donne coraggiosamente rischiano le loro vite per invocare giustizia, libertà e il rispetto per la vita e i diritti umani.

Esprime inoltre la propria vicinanza a tutti gli studenti e le studentesse iraniane iscritte ad UniTrento, non potendo restare indifferente di fronte alla crudele violazione dei diritti umani e alle gravi discriminazioni di cui sono vittime le donne iraniane nel proprio paese.

L’Università di Trento condivide anche la preoccupazione della comunità accademica internazionale e sostiene la dichiarazione della sezione italiana di Scholars at Risk (SAR Italia) sulle attuali violazioni dei diritti umani di studenti e personale di università, istituti di istruzione superiore e scuole secondarie iraniane.

Per questo motivo è stata  promossa una campagna di sensibilizzazione sui canali social con l'hashtag #MahsaAmini con il sincero auspicio che questa piccola ma efficace iniziativa possa amplificare la protesta e contribuire a rendere la comunità universitaria ancora più consapevole di quello che sta accadendo in questi giorni in Iran.