Credits: #72469858, ©monticellllo | fotolia.com

Vita universitaria

CUCINA, ORTO E APICOLTURA: PASSIONI DA COLTIVARE

Workshop formativi per il tempo libero organizzati dall'Opera Universitaria di Trento allo Studentato San Bartolameo in via Malpensada

11 marzo 2015
Versione stampabile
di Melissa Solagna
Studentessa dell’Università di Trento, collabora con la Divisione Comunicazione ed Eventi dell’Ateneo.

Conclusi gli esami della sessione invernale e con l'arrivo della primavera, si risveglia anche la voglia di intraprendere nuove esperienze e di stare all'aria aperta in compagnia. L'Opera Universitaria di Trento, sempre sensibile verso le esigenze degli studenti dell’Ateneo e pronta a offrire un variegato assortimento di attività, sta organizzando tre workshop tematici che partiranno a fine mese: un corso di cucina per principianti, il tradizionale allestimento dell'orto nei pressi dello Studentato San Bartolameo e, novità di quest'anno, una serie di incontri sull'apicoltura.
Questi laboratori sono svolti in collaborazione con il Circolo “Q. Tonini” - Amici del Legno, associazione culturale che da anni si impegna ad avviare iniziative volte allo sviluppo della creatività e delle attività manuali. 

I workshop “Cucina per principianti” e “Apicoltura” sono entrambi articolati in cinque incontri, tenuti una volta la settimana nelle ore serali negli spazi dello Studentato San Bartolameo.
Il corso di cucina è ormai un appuntamento collaudato e di successo, ideale per gli studenti fuori sede che non hanno troppa dimestichezza con i fornelli o per gli studenti Erasmus che desiderano imparare i trucchi della rinomata cucina italiana.
Come ricorda Alessandra, studentessa che ha partecipato a uno dei cicli passati: “È un modo per fare nuove amicizie, è piacevole cucinare tutti insieme e mangiare in compagnia. Inoltre il cibo che avanza si può portare a casa e consumare nei giorni successivi, grande comodità per uno studente.”

A partire dalle ore 19 del 25 marzo, il cuoco professionista Sandro Perlini darà prova ogni settimana di come cucinare un menù, dall'antipasto al dolce, con ingredienti freschi e preparazioni semplici. In un contesto multiculturale e di condivisione come quello degli studenti dell'Università di Trento, Perlini è naturalmente pronto ad accogliere anche le proposte dei partecipanti. La quota di iscrizione di 30 euro comprende il costo degli ingredienti necessari per la preparazione dei piatti e della tessera associativa annuale per l'assicurazione contro gli infortuni.

Il maestro apicoltore Giovanni Giovannini terrà invece gli incontri su come gestire le arnie, dalle caratteristiche degli insetti alle tecniche di allevamento. Le api sono preziose per la vita sul nostro pianeta. Oltre a fornire i classici prodotti dell'alveare, quali miele e pappa reale, le api sono responsabili dell'impollinazione della maggior parte delle colture ortofrutticole e sono quindi un anello fondamentale di numerosi ecosistemi. Sapere qualcosa di più su questo mondo ci aiuta a essere più consapevoli e sensibili anche in una prospettiva più ampia.
Il tema sarà sviluppato per cinque settimane, a partire dal 26 marzo, tutti i giovedì dalle 20.30 alle 23. Il costo previsto è di 20 euro e per chi vorrà saranno possibili anche successive dimostrazioni pratiche.

Sempre nell'ottica dell'attenzione verso l'ambiente, di un'alimentazione più sana e genuina e delle cose fatte in casa, è anche il terzo workshop, “Ortolameo”. Appassionati con esperienza pluriennale nella coltivazione dell'orto supporteranno i giovani interessati nelle varie fasi di coltivazione, quali preparazione del terreno con diverse attrezzature, semina e trapianto, annaffiatura e compostaggio. Quella degli orti comuni è una pratica sempre più diffusa, soprattutto in città, dove gli spazi verdi sono ristretti e condivisi da più persone. Questo orientamento permette di avere prodotti buoni e naturali a costi ridotti e include il vantaggio di dividersi il carico di lavoro e i tempi di gestione.
Partecipare a questi laboratori non è solo un’occasione di svago da studio e lezioni, ma anche una vera e propria opportunità di arricchimento personale: momenti di riscoperta e riavvicinamento a dimensioni che stiamo dimenticando nel dinamismo e nella velocità attuali.

Tutti gli studenti interessati ai laboratori di cucina e apicoltura possono iscriversi entro le ore 12 di lunedì 23 marzo, rivolgendosi all'Ufficio Mediazione dello Studentato San Bartolameo (0461 217418, mediazione [at] operauni.tn.it).
L'attività dell'orto non prevede alcun costo a carico dello studente: chiunque sia incuriosito o voglia aderire al progetto può contattare l'Ufficio Mediazione (0461 217418) o l'Ufficio Cultura (0461 217445).