Antonio Rosmini e Chiara Lubich

Radici e intersezioni storiche

24 - 25 maggio
Versione stampabile

Introduzione

Antonio Rosmini e Chiara Lubich, due grandi personalità religiose che il Trentino ha donato al mondo negli ultimi due secoli, a prima vista non sembrano aver nulla in comune se non la fede cristiana e la terra natale. Eppure questa prima impressione coglie solo in parte la realtà. È vero che le due figure sono diverse per contesto storico, vocazione, vicenda biografica e profilo intellettuale, ma sotto la superficie si possono individuare profonde radici comuni e singolari intrecci storici che le avvicinano più di quanto si possa immaginare, anche grazie alla mediazione di grandi personalità che vissero la loro eredità spirituale e culturale, come il rosminiano Clemente Rebora e il focolarino Igino Giordani. 

Non solo. Per un destino singolare anche l'Istituto della Carità, fondato da Rosmini nel 1828, e il Movimento dei Focolari, fondato da Lubich nel 1943, conobbero tra le fine degli anni '40 e l'inizio degli anni '50 del secolo scorso una significativa convergenza proprio a Rovereto, città allora animata dal carisma di Clemente Rebora. 

Il convegno, che qui viene presentato, intende gettare luce su queste radici e intersezioni finora sconosciute. Promosso dal Centro di Studi e Ricerche “Antonio Rosmini” dell'Università di Trento, dal Centro “Chiara Lubich” di Rocca di Papa (Roma) e dalla Biblioteca Rosminiana, con il patrocinio del Comune di Rovereto, esso si propone non solo di offrire un'occasione di approfondimento e di scoperta a quanti sono interessati alle figure di Rosmini, Rebora e Chiara Lubich, ma intende anche preparare il terreno al centenario della nascita della fondatrice del Movimento dei Focolari (1920-2020), portandovi un contributo originale e insospettato. 

Programma

prima sessione - giovedi 24 maggio

ore 15.00 - 19.00
Sala degli Specchi di Casa Rosmini in Corso Rosmini, 30 

Introduce e presiede: Paolo Marangon (Centro Studi Rosmini)
“Rosmini nel percorso scolastico di Silvia Lubich alle Magistrali di Trento (1935-1938)” (N. Carella)
“Influsso della tradizione francescana nella formazione di Antonio Rosmini” (F. De Giorgi
Intervallo
“Il rapporto di Chiara Lubich con il Terz'Ordine Francescano cappuccino nel tempo delle origini del Movimento dei Focolari (1943-1949)” (L. Abignente
“Da Trento a Rovereto: primi sviluppi dei Focolari, l'incontro con i rosminiani” (E. Del Nero
Dibattito

seconda sessione - venerdì 25 maggio

ore 9.00 - 12.30
Sala Conferenze della Fondazione Caritro in Piazza Rosmini, 5

presiede: Lucia Abignente (Centro Chiara Lubich)
“Il Rosmini di Igino Giordani” (A. Lo Presti
“Il Movimento dei Focolari nell'interpretazione di Clemente Rebora” (P. Marangon
“Possibile influsso focolarino nella genesi dell'inno Il gran grido di Clemente Rebora?” (E. Manni
Dibattito
Conclusioni: Lucia Abignente e Paolo Marangon

Enti promotori

Centro di Studi e Ricerche “A. Rosmini”
Dipartimento di Lettere e Filosofia - Università di Trento
www.centrostudirosmini.it

Centro “Chiara Lubich”
Via delle Madonnelle, 10 - Rocca di Papa (Rm)
www.centrochiaralubich.org

Contatti

  • Paolo Marangon (Centro Studi Rosmini) 347 5511241, paolo.marangon [at] unitn.it (email)
  • Lucia Abignente (Centro Chiara Lubich) 339 1563924, lucia.abignente [at] focolare.org (email)