Archeodays 2020

Metodologie della ricerca archeologica

30-31 gennaio 2020
Versione stampabile
Luogo: Palazzo Paolo Prodi, via Tommaso Gar 14 (Trento) – aula 001
 

Giovedì 30 gennaio

  • ore 10.00 Maurizio Zambaldi Due storie paleolitiche: i siti della Ciota Ciara e di Balzi Rossi Museo (Italia)
  • ore 11.00 Hanns Oberrauch Pigloner Kopf (BZ): metallurgia alpina, tipologia del Rame 2/3 e datazione del rogo votivo
  • ore 12.00 discussione
  • ore 12.30 pausa pranzo  
  • ore 14.30 Martina Dalceggio Le sepolture femminili privilegiate in Italia tra la seconda metà del VI e la fine del VII secolo: materiali, contesti e problemi
  • ore 15.30 Francesca Ballestrin Presenze germaniche nell’Italia tardoantica
  • ore 16.30 pausa caffè
  • ore 17.00 Andrea Perez Strategie venatorie nel Paleolitico medio e superiore in Italia settentrionale: le faune del Riparo Mochi (Balzi Rossi) e Riparo Tagliente (Monti Lessini).

Venerdì 31 gennaio

  • ore 9.00 Enrico Croce Archeologia d’alta quota alle sorgenti del Brembo
  • ore 10.00 Emanuele Vaccaro (Università di Trento) Insediamenti rurali della media valle dell'Ombrone (Toscana meridionale) tra II a.C. e VI d.C
  • ore 11.00 pausa caffè
  • ore 11.30 Stefano Campana (Università di Siena) Il Paesaggio dell'Agro Rosellano (GR) nella diacronia: metodi e ricostruzione storica
  • ore 12.30 discussione  
  • ore 13.00 fine lavori.
Il seminario annuale di Metodologie della ricerca archeologica è organizzato nell'ambito del Corso di Dottorato "Culture d'Europa. Ambiente, spazi, storie, arti, idee" ed è aperto a tutti.
 
Coordinazione scientifica: prof. Diego E. Angelucci