“Paris: une grande boîte à surprises”

L’orizzonte visivo di de Chirico a Parigi. 1911-1915

13 ottobre 2020
Versione stampabile
Ora: 14.00
Luogo: via Zoom - Iscrizione obbligatoria al presente link
In seguito si riceverà un’email di conferma con le informazioni necessarie.
 
Maria Grazia Messina, già Professore Ordinario presso l'Università degli Studi di Firenze, terrà una conferenza sul periodo parigino di Giorgio De Chirico e sull'immaginario visivo scaturito, nelle sue opere, dall'incontro con la grande metropoli francese. 
 
Maria Grazia Messina ha insegnato Storia dell'arte contemporanea presso La Sapienza di Roma, l'Università di Macerata e di Ca' Foscari a Venezia. È stata Visiting Professor presso l'École Normale Supérieure di Parigi, il Getty Research Institute di Los Angeles, la Brown University di Rhode Island e la Universidad de Cordoba in Argentina. Dopo i suoi pionieristici studi sull'esotismo e sul primitivismo (Le muse d'oltremare, Einaudi 1993) e più in generale sull'arte francese e italiana dell'Ottocento e del Novecento, in particolare riguardo all'interculturalità e ai rapporti di scambio e contaminazione tra i diversi contesti, si è recentemente dedicata ad un'indagine sulla visione utopica e avveniristica della città nelle avanguardie storiche (Metropolis. La città nell'immaginario delle avanguardie, GAM, Torino 2006) ed a nuove ricerche sull'immaginario della pittura dechirichiana. 
 
La conferenza è inserita nel Manifesto degli studi del Dottorato "Culture d'Europa. Ambiente, spazi, storie, arti, idee".
Responsabile scientifico: Denis Viva