Credits: #21569805 | @Joachim Wendler, fotolia.com

Formazione

SICUREZZA INTERNAZIONALE: AL VIA LA LAUREA MAGISTRALE

Promossa dalla Scuola di Studi Internazionali dell’Ateneo e dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa

20 aprile 2016
Versione stampabile
di Marco Pertile e Piergiuseppe Parisi
Rispettivamente co-direttore e tutor del MISS, Università di Trento.

Sarà inaugurato martedì 3 maggio, presso la Scuola di Studi Internazionali, il nuovo Master in International Security Studies (MISS) o, in italiano, la nuova laurea magistrale in Studi sulla Sicurezza internazionale.

Il nuovo corso di studi nasce dalla stretta e proficua collaborazione che si è consolidata negli anni tra la Scuola di Studi Internazionali dell’Università di Trento e la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa nell’ambito della laurea magistrale in Studi europei ed internazionali. Le due istituzioni hanno, recentemente, deciso di rafforzare la partnership dando vita a un nuovo percorso formativo che ha come oggetto di studio la sicurezza internazionale.

La nuova laurea nasce dall’esigenza di formare figure professionali in grado di leggere ed interpretare le sempre più pressanti minacce che, al giorno d’oggi, la società globale si trova a dover affrontare. Accanto alle materie che più tradizionalmente fanno riferimento al settore della sicurezza internazionale, come gli studi strategici e geopolitici, ampio spazio viene dedicato alle questioni della sicurezza energetica e ambientale, al fenomeno migratorio e alle sfide generate dal terrorismo internazionale.

l progetto nasce dalla convinzione che gli studi sulla sicurezza, oggi, non possano più limitarsi alla pur importantissima analisi delle questioni attinenti ai conflitti armati e alla sicurezza in senso stretto, ma debbano necessariamente prendere in considerazione le nuove minacce che coinvolgono l’intera società globale. Si tratta di sfide multi-livello che richiedono un approccio metodologico non convenzionale, che tenga conto delle implicazioni concrete che tali fenomeni producono sulla società. 

Da questo punto di vista, l’esperienza pluriennale nell’insegnamento delle scienze sociali in un’ottica multidisciplinare, tanto della Scuola di Studi Internazionali quanto della Scuola Superiore Sant’Anna, è il presupposto ideale per l’avvio di un corso di laurea magistrale che si afferma, sicuramente, come innovativo nel panorama italiano, e ambisce a competere con corsi simili a livello europeo e internazionale.

Il nuovo programma di studi mira a formare una generazione di laureati in possesso degli strumenti teorici e pratici utili a far fronte alle nuove sfide poste alla sicurezza globale, rispondendo alle sempre più pressanti esigenze del mercato del lavoro nazionale, europeo e mondiale. Le figure professionali che questa laurea intende creare corrispondono al profilo di analisti, studiosi e policymakers nel settore della sicurezza internazionale.

Interamente in inglese, il corso di laurea si articola in due anni, durante i quali gli insegnamenti sono suddivisi tra le due istituzioni offerenti. Il primo anno verrà svolto a Pisa presso la Scuola Superiore Sant’Anna, dove gli studenti avranno la possibilità di frequentare una serie di corsi fondamentali incentrati sui temi tradizionali della hard e soft security, in chiave politologica, economica, giuridica e filosofica. Durante il secondo anno, che si svolgerà principalmente a Trento presso la Scuola di Studi Internazionali, gli studenti avranno l’opportunità di confrontarsi con quelle che sono comunemente considerate le sfide contemporanee alla sicurezza internazionale, dalle questioni energetiche, ai fenomeni migratori o, ancora, alla sicurezza nei mercati globali.

Il corso di laurea prevede, inoltre, la possibilità, durante entrambi gli anni, di usufruire di un ampio ventaglio di corsi facoltativi, laboratori applicativi e attività seminariali. Durante il secondo anno, gli studenti saranno incoraggiati a trascorrere un periodo all’estero in una delle numerose università partner con cui entrambe le Scuole hanno, nel corso degli anni, stabilito accordi di scambio.

Perché, dunque, non partecipare all’evento di lancio del Master in International Security Studies il prossimo 3 maggio? Sarà un’occasione non soltanto per avere informazioni sul programma di studi, ma anche per incontrare i docenti della Scuola di Studi Internazionali direttamente impegnati nel nuovo corso di laurea.