L’albero del romanzo. Un saggio per tutti e per nessuno
di Massimo Rizzante

Effigie

La critica letteraria in forma di saggio e di meditazione personale sembra scomparsa, fagocitata da una parte dalla Dea Attualità e dall’altra dai contorsionismi delle mode accademiche neo- post- trans- che si succedono da almeno trent’anni non trovando letteralmente parole nuove per dire quel che accade (o non accade) nel mondo dell’arte e della letteratura.